cinque.jpgtre.jpguno.jpg

Biogas

 

In collaborazione con l'Orticola Bassi di S.Antonino, l'azienda Ramello contribuisce al progetto "Biogas Piano di Magadino", primo impianto biogas del Ticino. L'impianto è situato sul comune di Cadenazzo, poco lontanto dalla stazione e in zona industriale. In questo impianto vengono valorizzati tutti i liquami e letami dell'azienda, i quali vengono poi ritirati sotto forma di digestato e utilizzati come concimi naturali.

Dati tecnici

Tipo di impianto: Fermentazione umida, produzione di energia elettrica nella centrale termoelettrica a blocco (CTEB)

Substrati: Letame, colaticcio, scarti di verdura, escrementi di pollo, scarti di ristorazione (in una seconda fase)

Potenza elettrica CETB: 240 kW

Contenitori: Premiscelazione (200m3), Fermenter (1600m3), Postfermenter (3700m3)

Produzione elettrica netta prevista: ca. 1'500'000 kWh/anno

Corrispondente al consumo di: ca. 430 nuclei familiari

Produzione di calore lorda: ca. 1'300'000 kWh/anno

Separazione degli scarti fermentati (liquido/solido)

Investimento: 3.3 Mio CHF

Messa in funzione: 2011

Il primo impianto biogas in Ticino riutilizza gli scarti di azienda facendoli fermentare nella camera di fermentazione a una temperatura di 35 Gradi . Il Metano prodotto viene raccolto e bruciato in una centrale termoelettrica a blocco la quale produce energia elettrica e calore sotto forma di acqua calda. L'energia elettrica viene immessa nella rete elettrica e venduta come energia verde, per il calore si stanno studiando diverse variante per un'utilizzazione innovativa e sensata. D'altra parte letame e colaticcio non perdono in nessuna maniera le loro qualità concimatorie anzi percorrono una fermentazione che alza il pH da neutro a leggermente basico. Questo provoca a sua volta un'aumento di ammoniaca (NH3) rispetto al più solubile ammonio (NH4+). Il primo essendo una forma meno solubile risulta disponibile a più velocemente e più a lungo termine che il secondo, diminuendo simultaneamente il pericolo di eutrofizzazione dei corsi d'acqua. La maggiore volatilibilità dell'ammoniaca viene compensata sull'azienda Ramello con l'utilizzazione di carrobotte attrezzato di barra irroratrice, che permette di spargere il liquido direttamente sul suolo, diminuendo così anche l'emissione di odori. Ulteriori vantaggi del digestato da biogas sono la diminuzione di odori e l'aumento di attività biologica nel terreno. Il digestato (ciò che esce dal fermentatore) viene separato in una frazione liquida e in una solida.

© Masseria Ramello 2011 - 2018. Credits Ducklin' Sagl